Archivio per maggio, 2011

Poncione di Cassina Baggio: Tanti Auguri (val Bedretto)

Posted in vie alpinistiche su roccia on maggio 31, 2011 by fraclimb

sabato 28 e domenica 29 maggio

FOTO

Più che per una due giorni nelle alpi svizzere, sembriamo in partenza per una spedizione: la macchina è stracolma di materiali e viveri ma del resto non è facile rinunciare alle piccole comodità del campeggio libero! Già l’orario di ritrovo è figlio della mentalità vacanziera del week end: 10:30 davanti a casa e dopo una buona mezz’ora possiamo finalmente metterci in autostrada.

È la una passata quando l’auto arresta la sua corsa: la sua fatica giornaliera è oramai terminata mentre diventa il nostro turno di trasformarci in muli da soma e, schiacciati dal peso che ci grava sulle spalle, trascinarci verso la parete. Con passo quasi da processione, arriviamo finalmente nel punto dove istalleremo il nostro piccolo campo: spandiamo per ogni dove il materiale come ci trovassimo al mercato per poi riempire alla rinfusa la nostra piccola casetta.

Abbiamo qualche ora per scalare e così ci dirigiamo verso il Poncione con l’intento di salire alcune lunghezze di Tanti Auguri. La scalata è relativamente semplice anche se la roccia, lisciata dal lavorio del ghiacciaio, non offre l’aderenza mellica così che qualche passo mi richiede un impegno inaspettato viste le difficoltà dichiarate. [continua]

Locarno: Cima della Trosa e Monti di Lego

Posted in escursioni on maggio 27, 2011 by fraclimb

domenica 22 maggio

RELAZIONE

FOTO

Quest’anno sembra proprio che siamo riusciti ad azzeccare per bene le gite del corso di primavera: oggi siamo diretti sopra Locarno e il quid in più è dato dalla molteplicità di mezzi che adoperiamo per raggiungere la nostra meta. Arriviamo nella bella località sul lago Maggiore con il consueto pullman per poi prendere la funicolare e quindi la funivia che ci porta a 1300m di quota, anche se, a causa dei numerosi abeti che ci accolgono intorno al piccolo piazzale, sembra di essere ben più in alto. Ci dividiamo nei consueti gruppi e iniziamo la nostra camminata: quest’oggi ogni ragazzo condurrà il gruppo seguendo le indicazioni fornite dalla cartina e dalla bussola; è quindi un susseguirsi di calcoli  direzionali e azimut, aiutati comunque dalla cartellonistica presente.

Il sentiero si dilunga tagliando continuamente il versante e parimenti vanno i tempi di salita mentre sopra di noi volteggiano numerosi parapendii che prendono il volo poco più in alto. [continua]

Scoglio delle Metamorfosi (val di Mello): gli Oracoli di Ulisse

Posted in vie alpinistiche su roccia on maggio 25, 2011 by fraclimb

sabato 21 maggio

RELAZIONE

FOTO

Da oculato risparmiatore, riesco a convincere i miei amici a lasciare l’auto al parcheggio del campo sportivo evitando di sborsare la quota per il pulmino che sale in Valle; così ci tocca smazzarci il sentiero che porta in questo paradiso dell’arrampicata salvaguardando però il nostro portafoglio. Saliamo quindi a braccetto di un caldo torrido raggiungendo rapidamente l’attacco della via con la certezza che quest’oggi arrostiremo sulla roccia dello Scoglio o, forse, sarebbe meglio dire che andremo a lesso a causa dell’afa opprimente. Siamo nel pieno della fase preparatoria quando ci raggiunge uno scalatore; pochi attimi di spaesamento e poi l’attesa domanda “fai anche tu Oracoli?”, la risposta è lapidaria “si”. Dovremo condividere la salita con un ‘altra cordata, pazienza. Dopo pochi minuti ecco spuntare l’altro componente seguito a ruota da un terzo. Avremo alle costole una cordata da tre. Passano pochi minuti e ne arriva un quarto: l’ambiente si fa un po’ troppo affollato e la cosa non è che mi aggrada più di tanto, oltretutto mi sembra di tornare all’esperienza della Boga in Medale. E per fortuna che solitamente le code si trovano su Luna! Ma evidentemente la meta dev’essere particolarmente di moda perchè ben presto si aggiunge anche il decimo pretendente: peggio che dal panettiere, ci manca solo il biglietto e poi saremmo a posto! [continua]

Valle del Cervo (Biella): rifugio e lago della vecchia

Posted in escursioni on maggio 21, 2011 by fraclimb

domenica 15 maggio ‘11

RELAZIONE

FOTO

La gita di oggi ci porta fuori dai confini regionali: oggi si punta a ovest nella speranza di incontrare ancora il sole come alla prima uscita del corso. L’unico inconveniente è il lungo viaggio sul pullman che comunque trascorre senza intoppi eccezione fatta per la strettoia che ci apre poi la strada verso il paese di Piedicavallo; il nostro torpedone si incunea tra le antiche case che si guardano forse un po’ preoccupate per il lamentoso sbuffare dell’automezzo. Guardingo l’autista fa avanzare lentamente il pullman che finalmente si divincola dalla stretta presa e torna a correre lungo la strada fino all’ultimo abitato della valle del Cervo. Ora è il nostro turno di scarrozzare le nostre gambe su per la comoda mulattiera che attraversa un insolita fitta faggeta fino ad un nucleo di case ben curate. Continuiamo a salire col fiatone forse perché l’Andre là davanti continua a salire con ritmo deciso; superiamo una frana e poi un piccolo torrente che attraversa il sentiero. Ora siamo fuori dal bosco e possiamo ammirare il panorama della valle mentre giù in basso verso la pianura scure nuvole si danno battaglia cercando di sfondare la barriera opposta dalle montagne e insinuarsi tra gli stretti versanti della valle del Cervo mentre sopra le nostre teste continua a splendere il sole. [continua]

Triangolo lariano: san Primo

Posted in escursioni on maggio 16, 2011 by fraclimb

domenica 08 maggio

RELAZIONE

FOTO

Sono di fronte alla Grigna: la Segantini si staglia davanti ai miei occhi mentre più a sinistra si vede chiaramente la successione di pareti e torrioni che formano il grosso triangolo del Grignone. Distinguo anche il vago panettone del Sasso Cavallo ma oggi non sono qui nei panni del soldato che combatte propria lotta con l’alpe nè tanto meno intendo tirare tacche rigirosamente a torso nudo. Oggi inizia il corso d’alpinismo giovanile con la salita alla cima più alta del triangolo lariano.

La temperatura è ottimale e la salita dolce e graduale si sviluppa su un percorso con uno sviluppo comunque considerevole. Il gruppo di ragazzi è diminuito rispetto le ultime annate anche se abbiamo 6 o 7 nuovi iscritti che vanno un po’ a rimpolpare le defezioni dovute per lo più ai limiti d’età.

Sono con il gruppo dei Nadzgul: ai ragazzi è stato affidato il compito di condurre il gruppetto decidendo passo e frequenza delle soste con risultati direi più che soddisfacenti. [continua]

Sasso Cavallo: Dieci Piani di Morbidezza

Posted in vie alpinistiche su roccia on maggio 10, 2011 by fraclimb

sabato 07 maggio

RELAZIONE

FOTO

Per l’ennesima volta assistiamo allo spettacolo del sole che saluta il pizzo d’Eghen prima di tuffarsi tra le braccia della notte. Potevamo anche essere nella cucina di Luca a sparare cazzate, ma l’idea di passare un sabato tra una miriade di boulderisti non è allettante come rimettere le mani su Dieci Piani e così eccoci ancora sulla traversata al Bietti. A dire il vero non ho completamente abbandonato l’idea che potremmo ripercorrere in salita il canalone di val Cassina, ma preferisco non turbare le certezze di Cece mentre sotto il peso dello zaino affrontiamo il sentiero verso il rifugio.

L’accoglienza al Bietti è sempre ottima: oramai qui siamo di casa e, in questo periodo, l’appuntamento è quasi una prassi. Nonostante ciò, preferisco passare la notte sotto un soffitto di stelle piuttosto che chiudermi nello stanzone: imbacuccato nel caldo sacco a pelo sono presto rapito da Morfeo. [continua]

Monte Piezza: Ottobre Rosso (val Masino)

Posted in vie alpinistiche su roccia on maggio 4, 2011 by fraclimb

domenica 01 maggio

RELAZIONE

FOTO

Partiamo alla volta della val Masino senza avere ben chiara la nostra linea salita. Siamo in cinque in macchina: Alex e Fabio, Silvia, Dello e il sottoscritto. Cece e Colo sono già su con il corso d’alpinismo della scuola dell’Alta Brianza, dopo una partenza ad orari improponibili; tipico di un corso caiano! Micol invece è a casa a studiare: potere di un’esame impellente! A Lecco la giornata si preannuncia soleggiata ma in val Masino diverse nuvole si rincorrono sulle cime lasciando un certo spauracchio sulla possibilità che possano riversare il loro contenuto sulle nostre teste. Alla fine decidiamo comunque di andare al monte Piezza dove si trovano Cece e Colo. Come ricordavo, il sentiero sale subito molto ripido ma si rivela poi più breve di quanto mi aspettassi, non che la cosa mi dispiaccia o mi crei un qualche problema. [continua]