Qualido: Galactica (val Masino)

domenica 26 agosto

FOTO

Mi trovo in Masino quasi per caso. È l’ultimo week end disponibile per caianate di livello e quindi non voglio perdermi in farloccate, di conseguenza contatto Fabio confidando nella sua brama di tirar chiodi dopo 3 settimane di assenza e gli sparo a raffica una serie di possibilità: Bonatti al Gran Cap (perchè in fondo, continua a rimanermi lì), Cassin in Lavaredo o alla Venezia e, in preda ad un raptus da big wall, Solleder in Civetta. Insomma, non c’è che da sbizzarrirsi! La scelta iniziale cade sulle prime due proposte per poi ridursi a metà settimana alla Cassin causa bufera, tempesta e temporale. Ma quando arriva il momento di quagliare, il buon Fabio si tira indietro. Il mio castello crolla in un istante, soprattutto in previsione del mese successivo. Sono quindi oramai convinto che mi troverò a gironzolare solitario per monti quando squilla il cellulare: è Luca. Sono salvo, oppure morto, non saprei! Mi propone una via alla Sfinge e io accetto immediatamente senza nemmeno pensarci su mentre già mi immagino nelle vesti del saccone ad essere issato per la parete.

L’avventura inizia con un bell’acquazzone che da Lecco mi accompagna fino a San Martino. È sabato sera e a dare il la al tarlo del dubbio ci pensa il Simo: “ma allora Luca, vuoi andare alla Sfinge?” “certo!” “e già, perchè è noto che le nord sono le prime ad asciugare! Forse se ti porti una confezione di Tampax hai qualche speranza di passare!”. In effetti diventa sempre più difficile non dare ragione al saggio mentre fuori l’ennesimo scroscio va a rimpolpare il fiume limaccioso che fa decisamente paura.

La sveglia suona alle 6 ma bastano due battute per farci girare dall’altra parte. Alle 8 siamo nuovamente in piedi: in cielo si vedono ancora i segni della tempesta che però lentamente iniziano a lasciare il posto al sole. Poco prima delle 9 partiamo per il Qualido con la certezza che dovrò inventarmi improbabili staffate mentre l’elasticità della corda continuerà a rigettarmi verso valle. Dopo un rapido pediluvio nel torrente, raggiungiamo lo straordinario hotel Qualido da cui godiamo di un’ottima vista della nostra lavagna granitica. O meglio, godremmo, perchè mentre il cielo inizia a tingersi sempre più di azzurro, ovviamente la parete rimane per lo più avvolta nelle nuvole. [continua]

2 Risposte to “Qualido: Galactica (val Masino)”

  1. ciao fra innanzi tutto complimenti per la salita!!
    ma la stanno richiodando? nelle foto ho intravisto delle corde fisse…

    • ciao Colo,
      no, non la stanno richiodando; le fisse portano su Ho Kahey. Sono stati richiodati solo i primi 2 tiri di Galactica

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: