Sasso dei Carbonari: via del Togn (Grigna, Lecco)

sabato 10 settembre

FOTO

Ho una fame irrefrenabile di caianesimo: bramo i chiodi, voglio tirare l’erba e districarmi per diedri, placche e camini. Logico quindi che quando il Jag mi propone il Sasso dei Carbonari, si accende una scintilla: ottengo il permesso di Micol (forse più facile che mangiare un misero bicchierino di gelato) e sono così della partita.

Quando lasciamo l’auto, è praticamente già buio e ben presto la luce da stadio portatile del Jag rischiara l’arcinoto sentiero per il Bietti come se avessi alle spalle un autotreno intento ad abbagliarmi! Intanto il rifugio si avvicina più rapidamente di quanto pensassi anche se ad anticiparcelo abbondantemente, ci pensa il latrare di una coppia di cani evidentemente avvisati dal nostro puzzo, cosicché affronto gli ultimi metri con la stessa carica di tensione della scena del bimbo col triciclo di Shining. Intanto il baccano ha tirato fuori dall’edificio i gestori permettendoci quindi, dopo un rapido saluto, di passare rapidamente oltre mettendo in salvo le nostre succose chiappe dalle fauci delle belve (in realtà due topi un po’ cresciuti) per proseguire alla bocchetta di val Cassina. Finalmente verso le 22:30 posso infilarmi nel sacco e abbandonarmi tra le braccia di Morfeo: la piccola conca in cui sono andato a infilarmi è un giaciglio a cinque stelle tanto che mi sparo una ronfata degno di un re ma che, di contro, produce un segare di legna che, a detta del Jag, lo tiene sveglio per gran parte della notte! Beato lui che ha potuto godere della magnificenza della volta celeste!

Quando suona la sveglia alle 5:30 il cielo è ancora coperto di inchiostro. Non ho alcuna intenzione di sfilarmi dal calduccio del sacco e catapultarmi nell’umidità notturna ma il dovere chiama: d’altra parte siamo venuti per soffrire e non per giocare! Dopo un tempo infinitamente lungo, quasi certamente in grado di battere i preparativi di Micol in una mattina lavorativa, finalmente ci avviamo giù per la stretta val Cassina. [continua]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: