Archivio per agosto 2, 2016

Pizzo Torrone occidentale: spigolo sud o Merizzi Miotti. Pizzo Torrone orientale: Osio Canali (val Masino, Sondrio)

Posted in vie alpinistiche su roccia on agosto 2, 2016 by fraclimb

sabato 16 e domenica 17 luglio

RELAZIONE pdf (spigolo sud)

FOTO

La sveglia mi butta giù dal letto alle 3:40. Mi muovo fluido come la protagonista del risveglio della mummia e poi mi caccio in auto con Micol alla volta dell’aeroporto di Orio per poi raggiungere Lecco dove mi devo ritrovare con Marco.

Quando partiamo per la val Masino, l’obiettivo non è ancora delineato, se non per il fatto che già oggi voglio iniziare a rimpinguare la collezione di bollini. Così, sfogliando la guida, salta fuori una via che può fare al caso nostro: lo spigolo sud del pizzo Torrone occidentale. Ci mangiamo quindi gran parte della Valle e la salita fino all’Allievi e oltre, cosa che per un assennato escursionista potrebbe essere già una gita di tutto rispetto, e poco prima delle 2 iniziamo la nostra scalata. A dire il vero le informazioni sull’attacco sono chiare come una lezione di fisica quantistica ma noi ci basiamo sul nostro spiccato istinto caiano e iniziamo là dove l’attacco pare più logico. Alla sosta del secondo tiro Marco mi comunica che c’è un problema: beh, a dire il vero, potrebbero essercene diversi visto che oggi stiamo scalando dopo circa 1800 metri di “passeggiata” e domani abbiamo in programma la Osio Canali! Comunque, se hai perso un friend o un rinvio, ti giro le coordinate del conto e lunedì sistemi la faccenda! No, mi chiarisce l’amico, la situazione è decisamente e dannatamente più grave: una scarpa d’avvicinamento ha pensato di essere sorella di Icaro e, non si sa come, si è staccata dall’imbraco precipitando giù verso la base! Sarà divertente ritrovarla o, peggio, scendere a valle con una scarpetta d’arrampicata! Lungimiranti, l’idea di calarci non ci sfiora nemmeno l’anticamera del cervello (muscolo che, evidentemente, per stare più leggeri, abbiamo lasciato in auto) e così continuiamo la nostra scalata. Superiamo due misteriose soste a spit che sembrano azzeccare con la via come la Nutella sulle acciughe ma, per il resto, praticamente non troviamo nulla. [continua]