Cengalo: via normale partendo da Como in bici (val Masino, Sondrio)

lunedì 20, martedì 21 luglio

RELAZIONE pdf

FOTO

Chiamatemi pure Ermanno Toro o, se preferite, Herman Bull! Certo, non avrò ripetuto l’exploit del conquistatore del Nanga Parbat sulla Cassin al Badile ma, nel mio piccolo mi ci sono avvicinato, almeno dal punto di vista geografico! Le sofferenze maggiori? Certamente alle chiappe perché, per risparmiare sul peso, non mi sono portato i pantaloncini della bici! E poi le condizioni meteo con temperature quasi a 40 gradi e tassi d’umidità da fare paura anche ad un indio della foresta amazzonica non hanno certo giovato all’impresa che però alla fine sono riuscito a completare in circa 27 ore di movimento effettivo spalmate su due giornate dal gusto pane e Nutella. In realtà l’idea nasce con l’ambizione di raggiungere il Bernina ma, grazie ad un momento di sanità mentale, considero il progetto irrealizzabile e mi trovo così a sorvolare con lo sguardo la catena fino a fermarmi di fianco al Badile, giusto per avvicinarmi anche fisicamente a Herman. Lascio perdere la muraglia granitica anche se per un momento avevo pensato ad un concatenamento folle e mi concentro sul vicino (e poco più alto!) Cengalo. Mentalmente tutto è pronto anche se la salita in bici resta il grosso punto interrogativo e quindi devo solo preparare la bici; recupero il portapacchi del Manduino riuscendo a montarlo con quella maledetta soluzione di fortuna che mi darà gli unici problemi meccanici della scampagnata. Pronti? Via! Alle 7:30 sono in strada; alle 7:40 so di aver dimenticato la relazione! Torno indietro? Manco a pensarci, troppo sbattimento. In qualche modo domani risolverò il problema. Il lago scorre mentre lo zaino, con un equipaggiamento ridotto al minimo, se ne sta comodamente sdraiato sul mezzo. Picozzino leggero e un paio di ramponi semiautomatici sono gli unici attrezzi tecnici anche se non so se sarò in grado di bloccarli alle scarpe basse ma anche questo problema lo risolverò domani! E poi, immancabili, fornelletto e materassino, perchè devo essere completamente autosufficiente (e soprattutto devo preservare il portafogli!). [continua]

Una Risposta a “Cengalo: via normale partendo da Como in bici (val Masino, Sondrio)”

  1. bravo leggo sempre con piacere dei tuoi viaggi! complimenti ale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: