Archivio per novembre 8, 2012

Primo Magnaghi (o Magnaghi Meridionale): il Sol dell’Avvenir e Panzeri (Grignetta)

Posted in vie alpinistiche su roccia on novembre 8, 2012 by fraclimb

domenica 21 ottobre

RELAZIONE.pdf (il Sol dell’Avvenir)

FOTO

Dopo l’abbondante raccolta di bollini di ieri, per oggi avevo previsto una tranquilla giornata in falesia anche perchè sabato sera, dopo la cena dagli amici di Micol, non si prevedeva di andare sotto la coperte ad un orario da cristiano e la mia età non mi permette certo di dormire poche ore per poi affrontare un’impegnativa giornata caiana; beh,a dire il vero, non me l’ha mai permesso e non credo certo inizierà a farlo ora!

In ogni caso, prima ancora che la cena entrasse nel vivo, cioè prima delle lasagne, squilla il cellulare. Con occhi da cerbiatto (che ovviamente non vedo perchè l’unica funzione in più del cellulare oltre la chiamata e l’utilissima pila), Cece mi chiede i programmi per l’indomani. Rispondo che pensavo di andare in falesia e, comunque, di partire ad orari da milanese plasticaro. Subito il buon caiano gira la leva dello scambio e il treno cambia direzione: domani niente falesia o si va in Grignetta o magari addirittura in valle! Solo l’orario resta da FF: le 9 a Lecco.

Così sono ancora in gioco per raccogliere qualche altro bollino senza però sapere bene dove racimolarli. Subito scartiamo l’ipotesi valle, l’ora e la super con una sola corsia aperta ci farebbero arrivare troppo tardi alle pareti e poi c’è da considerare il rientro. Morale, puntiamo decisi alla Grignetta decidendo dove scalare solo quando raggiungiamo i Resinelli. Fa caldo ma non ancora quel bollore e quella sensazione da altoforno che proveremo durante la giornata, ciò nonostante ci avviamo decisi verso la ovest del Primo Magnaghi ipotizzando di salire prima un qualche quartone giusto per aspettare che il sole arrivi a scaldare la parete. Rapidamente però ci rendiamo conto che non sarà necessario l’intervento del fochista per poter scalare e così lasciamo perdere il caianesimo classico e ci dirigiamo subito verso la morte certa, il Sol dell’Avvenir. La vista del primo tiro ha lo stesso effetto di un vento gelido sulla pancia: Cece corre subito in bagno mentre il sottoscritto, che ci ha  dato dentro da poco, prosegue impietrito nella visione del film horror proiettato cercando di individuare gli appigli per raggiungere il primo spit e salvarsi le caviglie. [continua]