Badile: Another Day in Paradise, flop totale

sabato 30 giugno

FOTO

Alla prima stazione (il parcheggio del Laret), i fraclimbers (il sottoscritto, Cece e Colo) incontrano il GAP team (Gabriele e Enrico): loro rivolti alla nord ovest, noi alla nord est. Poi, ovviamente, alla prima stazione ognuno si carica la propria croce: uno zaino che, a seguito di uno spinto processo compressivo, è prossimo all’esplosione e che in definitiva peserà si e no mezzo quintale! Con questa zavorra, inizio la mia via crucis che Cece decide di affrontare a mille all’ora: per il primo tratto, fino alla stazione del ponte sul torrente color caffè-latte, la velocità potrebbe essere anche accettabile ma, quando il sentiero inizia ad avere uno sviluppo verticale superiore rispetto all’orizzontale, il cuore inizia a martellare come una gran cassa ad un concerto rock. All’ennesima stazione mi urtico la gamba destra. Sono già un bagno di sudore, gocciolo come se piovesse e sono da poco passate le dieci di sera: l’umidità si taglia con il coltello tanto che non mi stupirei di vedere un salmone vagare a mezz’aria tra una pianta e l’altra!

Il locomotore davanti non accenna a rallentare ma, d’altro canto, i vagoni sembrano reggere bene l’andatura mentre i consumi di liquidi si alzano a livelli vertiginosi. Dopo essermi illuso che il rifugio fosse oramai ad un tiro di schioppo, alle prime scale inizio ad avere le allucinazioni. Barcollo ma non mollo e proseguo nella mia tortura serale.

All’ultima stazione, passiamo direttamente allo stadio successivo, la resurrezione: il rifugio si manifesta come un’apparizione divina mentre finalmente posso scaricare le spalle dall’elefantiaco bagaglio. Nella trasfigurazione devo aver imparato l’Esperanto: mischiando un po’ di tedesco a livello di un bambino di 2 anni, qualche parola di inglese e un pizzico di italiano, riesco a far capire che in 4 dormiranno dentro. Io trovo un simpatico angolino e piazzo il materassino sotto le stelle e un viavai di nuvole che corre verso il Badile. [continua]

Una Risposta to “Badile: Another Day in Paradise, flop totale”

  1. piccolo mondo caiano Says:

    la passione di un caiano che va per montagne a predicare in esperanto
    tante risate al sapore di sale

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: