Archivio per dicembre 16, 2010

Antimedale: Placca del Disoccupato

Posted in vie alpinistiche su roccia on dicembre 16, 2010 by fraclimb

sabato 11 dicembre

RELAZIONE

FOTO

Affannosamente risalgo il sentiero per l’Antimedale mentre individuo Cece e Luca su una vietta a destra dei monotiri. Sono lì in tranquilla attesa che i due finiscano la loro mazzata mentre il mio unico passatempo è far girare il criceto nella mia testa quando un sibilo rompe la monotonia delle voci dei vari arrampicatori. Il suono è accompagnato dal grido “sasso!” ma, evidentemente, il neurone solitario è ancora tra quelli che son dormienti tantè che non colgo il nocciolo della questione mentre il proiettile capitombola nel roveto a pochi metri da dove mi trovo. Il pericolo scampato mi proietta sulla parete nord dell’Eiger, prodezze della suggestione del film North Face e del criceto che ora corre come un pazzo nella sua ruota. Intanto le mutande cominciano a scurirsi.

I due più in alto, nel frattempo, con la celerità di un bradipo zoppo terminano la via e iniziano la loro discesa. Non stiamo certo lì a fare da bersaglio a possibili nuove cadute e quindi decidiamo di tentare la Placca del Disoccupato. Per raggiungere il nostro obiettivo dobbiamo prima salire i 4 tiri iniziali della Chiappa brulicanti di alpinisti come la via crucis prima di Pasqua.  Ovviamente con me non ho nulla per fare una via e così con l’ottima protezione offerta dal cappellino di lana e un solo moschettone a ghiera inizio la salita. [continua]

Cima Piazzi e Sodadura

Posted in scialpinismo on dicembre 16, 2010 by fraclimb

domenica 05 dicembre

RELAZIONE

Inizia effettivamente la stagione scialpinistica, con la certezza che questa volta l’elemento base non possa mancare! Considerate le condizioni meteo e il fatto che Silvia debba essere a casa nel primo pomeriggio, la scelta cade su una meta vicina e non impegnativa. Con Cece, si era parlato di una cima in Valsassina, sopra i Pian delle Betulle, ma poi Vera, Cri e Roby ne propongono una ai Piani di Artavaggio: l’idea di usare la funivia non mi sfagiola più di tanto (più che altro perchè non mi va di spendere i soldi del biglietto!), ma visto che la scelta è quella, mi accodo alla decisione del gruppo. [continua]