Archivio per novembre 24, 2008

Anno 1 (2008)

Posted in varie on novembre 24, 2008 by fraclimb

lunedì 24 novembre

Fraclimb compie un anno di vita! La mia megalomania mi spinge a fare un piccolo resoconto di questi 365 giorni. Le visite sono decisamente soddisfacenti (18415) e quasi sempre in aumento come si può osservare dal grafico. Dopo un periodo di relativa stabilità (marzo-maggio) e quindi di flessione (giugno), le visite sono decisamente lievitate fino alle 2982 di ottobre. Il dato di novembre sembra registrare una decisiva diminuzione, ma vedremo nei prossimi giorni…

grafico visite 2008

Questi 12 mesi mi hanno visto impegnato in diverse salite alcune più tranquille, altre decisamente più impegnative. Tra le uscite di sci alpinismo vorrei ricordare la ventosa cima di Barna e il Lagrev, più che altro perchè ha decretato l’inizio dell’agonia della mia macchina fotografica che si è poi conclusa con la sua morte! L’inverno è poi trascorso senza presentare salite di particolare rilievo escludendo il tentativo a Milano ’68 e Luna Nascente (che però avevo già salito). Insomma, i primi mesi sono passati un po’ in sordina, ma poi è arrivato un bel botto: la sfacchinata su e giù per le colme! E poi, finalmente, una bella salita su roccia: Self Control. Per lungo tempo questa salita ha rappresentato la punta di diamante del blog. Poi c’è stata la salita della Dufour, ma ero con due big e quindi mi trovavo in una botta di ferro: per una volta non ero io a dovermi tirare fuori dai casini! Il week end successivo è stata la volta della Cassin al Sigaro: salita impegnativa, ma mi rendevo anche conto che non potevo andare molto più in là. Questo senza nulla togliere ai miei compagni di salite fino a quel momento, ma io avevo anche altri obiettivi. Poi finalemte è entrato in gioco il “fattore Cece” e la mia attività ha preso una svolta decisiva. Come prima salita (non ci eravamo mai visti prima, eccetto una fugace presentazione in università) scegliamo una via “tranquilla”: la Taldo Nusdeo al Picco Luigi Amedeo! La salita è andata come è andata, ma ho guadagnato un valido compagno di salite e, soprattutto, un amico. Già la domenica siamo impegnati sulla Marinella, l’ultima salita fatta con Lorenzo; poi c’è stata “l’impresa” del Manduino con partenza da Como in bici. Quindi il tentativo a 10 Piani, più che altro per cause di forza maggiore… Quando oramai temevo che la stagione al Sasso Cavallo fosse finita, siamo riusciti a concludere la Cassin. L’apice dell’anno? Forse lo è stato per una settimana, perchè poi è arrivato il Pilastro del Bastogene

E l’anno prossimo? I progetti sono innumerevoli, vedremo…

Antimedale e Medale

Posted in vie alpinistiche su roccia on novembre 24, 2008 by fraclimb

domenica 23 novembre

RELAZIONE

Ieri sono tornato in Antimedale con papà e Roberto, alla sua prima esperienza di via. L’obiettivo iniziale era la Grignetta, ma il forte freddo e un leggero nevischio ci hanno indotto a ripiegare sulla Chiappa. Ovviamente la parete era ingombra di numerose cordate e così, una volta raggiunto il diedro della via degli Istruttori, ci siamo infilati su questa via.

L’obiettivo di oggi è invece la Cassin al Medale. Sono ancora in compagnia di Roberto e sulla via non c’è nessuno. Sui primi tiri riesco a salire utilizzando quasi solo i friend poi, visto lo scorrere delle lancette, preferisco utilizzare i resinati in loco. Alla fine, comunque, rimaniamo in parete circa 5h e mezza: ce la siamo presa comoda! E così il conto annuale delle vie del grande Riccardo sale a quota tre!

La via è un po’ vegetata (soprattutto sui primi tiri) e oggettivamente non è granchè. D’altro canto, non si può dimenticare che ha rappresentato un passo in avanti nell’universo dell’alpinismo. Con questa via, l’attenzione si è infatti spostata verso le pareti “cittadine”, portando l’arrampicata ad una concezione decisamente moderna. Forse è anche per questo motivo, insieme alla non eccessiva difficoltà e alla buona chiodatura, che le cordate che la percorrono sono sempre molto numerose. A causa dell’elevata frequentazione i passaggi sono decisamente patinati e ben lucidati: l’unto di Scarenna al confronto non è nulla! Questo fattore rappresenta un “vantaggio”: se non trovi unto, sei fuori via!