Su e giù per l’Antimedale

domenica 16 novembre

Andiamo male! Il dolore alle braccia, anche se un po’ attenuato, continua a tormentarmi. Ecco cosa ho imparato da ieri: mai fare blocchi se il giorno dopo ti attende una via! Lo comunico a Cece e decidiamo così di cambiare meta: optiamo per la Myriam e poi si vedrà. La ferrata del Medale è intasata come le strade alle 8:00; giriamo i tacchi e ci dirigiamo verso l’Antimedale. E dal traffico cittadino passiamo al reparto gastronomia! In parete si contano numerosi punti colorati: un paio di cordate su Stelle Cadenti, 3 o 4 su Istruttori, un paio sulla Chiappa e una sull’altra Chiappa. Ma all’Angelone non ci va più nessuno?!

Attraversiamo la parete e attacchiamo Frecce Perdute: le braccia sono indolenzite, ma ben presto mi scaldo e il dolore si affievolisce. Concludiamo la via lungo la variante di 6a: una stupenda placca che supero da secondo. Riscendiamo con l’idea di salire la Chiappa, ma il numerino del display è molto più basso del tagliandino che abbiamo noi. Quindi dalla gastronomia passiamo alla vicina macelleria! I primi due tiri della via degli Istruttori li superiamo in conserva; poi parto fin sotto il tettino e quindi Cece che conclude proprio sotto il tetto giallo dove sbuca la Chiappa. Il diedro di V è ancora affollato e quindi l’idea è quella di proseguire per la Chiappa. Parto così per il traverso verso sinistra scoprendo che in gastronomia le cose si farebbero troppo lunghe: due cordate impegnano la via scelta e così opto per la pescheria che, stranamente, è completamente libera. Salgo quindi lungo l’altra Chiappa e poi Cece conclude la via dopo 1h e 30′ d’arrampicata.

Ma “dobbiamo” comprare il prosciutto! E allora ridiscesi attacchiamo nuovamente la parete per la Chiappa. Il traffico si è finalmente diradato e così possiamo salire senza troppi intoppi. Anche qui optiamo per la velocità superando i primi due tiri in conserva. Segue poi il diedro che conduce a una piccola piazzola dove arriva anche l’altra Chiappa. Per evitare il traverso sotto il tetto giallo, salgo lungo quest’ultima via e quindi Cece, raccordando i due tiri finali, esce per la terza e ultima volta dalla parate.

Alla fine, alla faccia delle braccia ghisate, abbiamo salito: Frecce Perdute con variante, via degli Istruttori con variante finale su l’altra Chiappa e la Chiappa con variante su l’altra Chiappa. Il tutto per circa 560m d’arrampicata e 17 tiri!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: